;} a:link {color:darkblue;text-decoration:underline} a:visited {color:blue;text-decoration:underline} a:hover {color:red;text-decoration:underline} a:active {color:red;text-decoration:none} table.quote {width: 90%; border: 0px black solid} .quotetd {width: 100%; border: 0px #D1D7DC solid} .quotetd2 {background-color: #FFFFFF ; width: 100%; border: 1px #D1D7DC solid; border-collapse: separate; padding: 0.3em} .quotetext {font-family: Verdana, Arial, Helvetica; font-size: 8pt; color: #000000} .spnMessageText a:link {color:darkblue;text-decoration:underline} .spnMessageText a:visited {color:blue;text-decoration:underline} .spnMessageText a:hover {color:red;text-decoration:underline} .spnMessageText a:active {color:red;text-decoration:underline} .spnSearchHighlight {background-color:yellow} input.radio {background-color:"; color:#000000} -->
Catechisti.it

Catechisti.it
[ Torna alla homepage del sitoHome | | Registrati per partecipare al forum | Nuovi Messaggi dalla tua ultima visita...Nuovi msg | Ultime discussioni...Recenti | Leggi il tuo segnalibro...Segnalibro | Messaggi privati...Msg privati | Nuovi Sondaggi...Sondaggi | Gli Utenti di questo forum...Utenti | Guarda quali file puoi scaricareDownload | Cerca per parola chiave, data, e/o nome...Cerca | Leggi il tuo segnalibro...FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Altri temi di Catechesi
 Ministrandi
 ministri straordinari dell'Eucaristia
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 2

katia
Utente Normale



Regione: Trentino - Alto Adige
Prov.: Trento
Città: trento


15 Messaggi

Inserito il - 27/01/2009 : 16:50:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di katia Invia a katia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti. Qualcuno mi saprebbe indicare i "requisiti" e i "compiti di un ministro straordinario dell'Eucaristia". Grazie

conci
Moderatore


Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: Verano Brianza


1206 Messaggi

Inserito il - 27/01/2009 : 17:06:28  Mostra Profilo Invia a conci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao Katia. Mio marito è un ministro straordinario dell'Eucaristia e sò che anche CATECHISTI 2008 lo è.
Provo a darti qualche definizione poi, al limite Pierluigi (CATECHISTI 2008) mi correggerà.
Un ministro straordinario è un laico, sposato o no, che aiuta il sacerdote nella distribuzione dell'Eucaristia durante la santa messa quando mancano altri sacerdoti e porta la comunione agli ammalati e anziani che non potendo partecipare alla santa messa ne fanno richiesta. I requisiti per essere ministro straordinario sono, senza dubbio, essere credente, praticante e deve essere capace soprattutto di ascoltare. Si diventa ministro straordinario dopo un breve corso di preparazione e il mandato è quinquennale.
Se ho tralasciato qualcosa o sbagliato chiedo a Pierluigi di corregermi.
Torna all'inizio della Pagina

Catechisti 2008
Moderatore



Regione: Lombardia
Prov.: Lecco
Città: Montevecchia


944 Messaggi

Inserito il - 28/01/2009 : 08:56:15  Mostra Profilo Invia a Catechisti 2008 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao Katia....Ciao Conci

II ministro straordinario della comunione

Affine al ministero dell'accolitato, il servizio straordinario della distribuzione dell'eucaristia se ne differenzia per il campo più ristretto e per le circostanze eccezionali in cui può essere svolto. È un incarico straordinario, non permanente, concesso in relazione a particolari e vere necessità di situazioni, di tempi e di persone.

Ministro straordinario della comunione eucaristica può essere tanto l'uomo quanto la donna. Riceve la facoltà di «comunicarsi direttamente, distribuire la comunione ai fedeli, portarla ai malati e agli anziani, recarla come viatico ai moribondi » (istr. Immensae caritatis ).

La possibilità di questo servizio è un gesto di squisita bontà nella Chiesa, « perché non restino privi della luce e del conforto di questo sacramento i fedeli che desiderano partecipare al banchetto eucaristico » (« Immensae caritatis ») e ai frutti del sacrificio di Cristo. Il profitto spirituale e pastorale, che proviene da questa comprensiva dispensazione della Chiesa, è anch'esso considerevole, sia per i singoli fedeli sia per i gruppi delle case religiose, degli ospedali, degli istituti e simili: un profitto che si riflette naturalmente e si riversa su tutta la comunità (Documento pastorale della CEI « Evangelizzazione e ministeri», 15.8.1977).

1. Presentazione del Ministro straordinario dell'eucaristia

La prima volta che esercita questo ministero, il ministro straordinario della comunione viene presentato dal presidente della celebrazione eucaristica e, inoltre, è ricordato nella preghiera dei fedeli. In questa occasione il celebrante dovrebbe porgergli davanti all'assemblea la pisside, da cui distribuirà per la prima volta l'eucaristia.


2. La veste liturgica (facoltativa, in base alle disposizioni della propria Diocesi o Parrocchia di appartenenza)

II ministro della santa comunione indossa la veste liturgica adottata nella sua regione, o una veste che si addica a questo sacro ministero e sia approvata dall'Ordinario. In un'epoca in cui la secolarizzazione minaccia di spazzare via l'abito festivo, tanto importante per la pietà domenicale (i francesi hanno un verbo apposito, « s'endimancher » = vestirsi per la domenica), i ministri straordinari della comunione potrebbero dare al riguardo un esempio all'assemblea, davanti alla quale si presentano.


3. Il gesto di presentare



Nel distribuire la comunione sotto la specie del pane. anche il ministro straordinario deve osservare quanto il n. 117 dei «Principi e norme per l'uso del Messale romano » prescrive in questo caso al sacerdote: « Eleva alquanto l'ostia e la presenta a ciascuno, dicendo: II corpo di Cristo. Il comunicando risponde: Amen, e... riceve il sacramento ». Il gesto di porgere è preceduto da un (breve) gesto di presentazione, affinché non si riduca a un'azione meccanica.


4. Comunione al calice

Presentando il calice, il ministro della comunione dice a ogni comunicando: « II sangue di Cristo ». Poi gli porge il calice, affidandolo preferibilmente alle sue mani. Asterge col purificatoio il punto da cui il comunicando ha bevuto e poi gira leggermente il calice, in modo che il comunicando successivo beva da un altro punto.


5. La formula della distribuzione



Mentre l'ostia viene presentata a ciascun comunicando, il ministro dice: « II corpo di Cristo » e il comunicando risponde: « Amen ». L'usanza di accompagnare la distribuzione dell'eucaristia con una formula risale alla più antica cristianità. Tale usanza sta a indicare che il singolo viene preso seriamente in questa azione. In Oriente ogni comunicando è invitato a sussurrare al ministro il proprio nome, affinché questi lo possa pronunciare nella formula di distribuzione.


6. Il rispetto

Pur con tutta la necessaria sveltezza (non frettolosità), il ministro della comunione deve mostrare con tutto il proprio comportamento di esser cosciente di quel che fa.



7. Prendere sul serio ogni singolo comunicando

In conformità alla prescrizione citata nel numero 3, il ministro straordinario della comunione è tenuto a usare la formula esplicativa, che in seguito alla riforma è stata recuperata dall'uso cristiano antico: « II corpo (il sangue) di Cristo ». Tuttavia il suo servizio dovrebbe essere animato dallo spirito della formula invocativa precedente, formula mediante cui il ministro invocava per ogni singolo comunicando, quale ultimo frutto dell'eucaristia, la vita eterna: « II corpo (il sangue) del nostro Signore Gesù Cristo ti custodisca per la vita eterna ».


8. Dopo la distribuzione della comunione

Se il ministro straordinario ha distribuito la comunione col sacerdote, pensa questi a purificare i vasi. Se l'ha distribuita da solo, ripone la pisside, che contiene ancora ostie, nel tabernacolo, si inginocchia davanti al tabernacolo aperto, lo chiude e porta la chiave nel luogo in cui deve essere custodita. Se nella pisside svuotata o sulla patena sono ancora visibili alcune particelle di pane consacrato, le fa scendere attentamente nel vasetto con acqua pronto per la purificazione e poi ripone di lato la pisside o la patena; le particelle più grandi o qualche singola ostia rimasta le consuma lui stesso.

Conci, quello che hai scritto è OK...
Torna all'inizio della Pagina

giovanna 59
Nuovo Utente


Regione: Sicilia
Città: Palermo


7 Messaggi

Inserito il - 01/03/2009 : 09:23:00  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di giovanna 59 Invia a giovanna 59 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao Katia sono un ministro Straordinario della comunione.Questo servizio è 1 chiamata e molto spesso è il parroco a scegliere queste persone di fiducia, perche in primo luogo è assolutamente un servizio agli AMMALATI.La chiesa è madre e come tale si prende cura dei più deboli il mini rapresenta questa madre che in mancanza della visita del figlio ammalato visita lei stesso questo figlio portando in dono la medicina x eccellenza " GESù vivo". Buona giornata.

Scherma Giovanna
Torna all'inizio della Pagina

fiorellale
Utente Master


Regione: Umbria
Prov.: Terni


360 Messaggi

Inserito il - 01/03/2009 : 09:34:44  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di fiorellale Invia a fiorellale un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Scusate mi intrometto...............
Vi ringrazio per le delucidazioni,anche a me era stata fatta la proposta dal mio parroco.....e sono molto entusiasta.
Avrei sicuramente accettato. Il corso da noi comincia verso la metà di aprile..........ma avevo tanto timore.....

fio
Torna all'inizio della Pagina

Catechisti 2008
Moderatore



Regione: Lombardia
Prov.: Lecco
Città: Montevecchia


944 Messaggi

Inserito il - 01/03/2009 : 11:00:36  Mostra Profilo Invia a Catechisti 2008 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da fiorellale

Scusate mi intrometto...............
Vi ringrazio per le delucidazioni,anche a me era stata fatta la proposta dal mio parroco.....e sono molto entusiasta.
Avrei sicuramente accettato. Il corso da noi comincia verso la metà di aprile..........ma avevo tanto timore.....




Ciao Fiorella...Scusami, Ho letto nel tuo messaggio che avevi timore....Di che cosa?????
Torna all'inizio della Pagina

giovanni
Utente Senior



Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: milano


265 Messaggi

Inserito il - 01/03/2009 : 15:54:54  Mostra Profilo Invia a giovanni un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Anch’io sono un Ministro Straordinario della comunione,condivido in pieno quando scritto
da Giovanna 59 .
Fiorella non aver alcun timore non sarai mai sola, lo Spirito Santo
sarà sempre con Te ogni qualvolta porterai con te la Santa Comunione.

Ciao Giovanni
Torna all'inizio della Pagina

fiorellale
Utente Master


Regione: Umbria
Prov.: Terni


360 Messaggi

Inserito il - 02/03/2009 : 00:43:55  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di fiorellale Invia a fiorellale un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bhè...........come spiegarmi....
Penso che sia un compito importante e sopratutto da svolgere con la massima discrezione e serietà... credo che per una persona che svolga il compito di ministro straordinario dell'Eucarestia sia importante vivere il Vangelo a 360 gradi......e come essere umano nella mia semplicità forse a volte commetto degli errori.......
ecco....la mia paura forse è quella di nn essere pienamene all'altezza ........tutto qui!

fio
Torna all'inizio della Pagina

giovanni
Utente Senior



Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: milano


265 Messaggi

Inserito il - 02/03/2009 : 11:23:33  Mostra Profilo Invia a giovanni un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Fiorella non siamo noi che scegliamo, ma siamo scelti, non

siamo in grado di capire il perchè o per quale motivo siamo scelti,

ma bisogna avere il coraggio di dire un

Si incondizionato come quello di Maria,

lasciar lavorare lo Spirito Santo dentro di noi

e fare la sua volontà.

Poi tutti commettiamo degli errori chi più chi meno siamo tutti

peccatori, ma tutti siamo ugualmente Amati da Dio Padre.
Torna all'inizio della Pagina

dani.f82
Utente Master



Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: Bastia Umbra


1605 Messaggi

Inserito il - 02/03/2009 : 13:59:14  Mostra Profilo Invia a dani.f82 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
...un anno il nostro parroco ci disse che tutti i catechisti dovrebbero prendere il ministero come lettori e ce lo disse in concomitanza dell'inizio dei corsi, ma da quanto ne so io nessuno lo ha fatto... io non me la sono sentita... forse avrò sbagliato, ma pur attirandomi l'idea, non ho fatto il corso e non ho preso il ministero...
Qualcuno di voi è lettore straordinario della Parola?
Già che siamo in tema, se qualcuno ci spiega anche i compiti che hanno questi ministri... chiedo troppo?
Dani

"Non possiamo fare grandi cose, ma solo piccole con grande amore" Madre Teresa
Torna all'inizio della Pagina

laurapaola
Utente Normale



Regione: Veneto
Prov.: Treviso
Città: montebelluna


83 Messaggi

Inserito il - 10/03/2009 : 10:44:11  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di laurapaola Invia a laurapaola un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Anche a me piacerebbe sapere qualcosa in più sul ministero del lettorato( si dice cosi??),in che cosa consiste e quali sono i passi da compiere. Se c'è qualcuno della diocesi di Trviso che sa qualcosa su eventuali corsi me lo fa sapere?
Grazie buona giornata a tutti

laurapaola
Torna all'inizio della Pagina

or
Utente Master


Regione: Veneto
Prov.: Treviso
Città: S.Bartolomeo


663 Messaggi

Inserito il - 10/03/2009 : 18:48:54  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di or Invia a or un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao laurapaola, ho visitato il sito del nostro ufficio catechistico per informazioni sulla preparazione dei lettori, ma non ho trovato niente, prova ad entrare su questo sito http://www.parrocchiatrebaseleghe.org/ quì avrai modo di metterti in contatto con il gruppo dei lettori.Un abbraccio or
Torna all'inizio della Pagina

Catechisti 2008
Moderatore



Regione: Lombardia
Prov.: Lecco
Città: Montevecchia


944 Messaggi

Inserito il - 02/12/2009 : 08:47:33  Mostra Profilo Invia a Catechisti 2008 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
COMPITI DEL LETTORE

A) È compito proprio del lettore:

1) verificare prima dell’inizio della celebrazione che tutto sia stato
predisposto anche all’ambone, il Lezionario sia aperto alla
pagina appropriata e che sia acceso l’impianto di
amplificazione;
2) esercitare il ministero rivestito della veste liturgica partecipando
alla celebrazione fin dall’inizio con la presenza nella
processione introitale (cfr. PNMR 82; POLM 54; Disposizioni,
n. 8);
3) proclamare dall’ambone le letture della Sacra Scrittura, ma non
il Vangelo (PNMR 34.66.89.91.150.217.272; POLM 51; IM
11-12; Precisazioni, n. 8; MQ V; Ministeri, n. 7; EvM 64);
4) se non si esegue il canto introitale e di comunione ed i fedeli
non recitano le antifone, dire le apposite antifone al tempo
opportuno (PNMR 26.56/i.152);
5) ricevere la comunione in mano immediatamente prima che il
celebrante o il diacono inizino a distribuirla ai fedeli e fare la
comunione sotto le due specie.
B) In mancanza del diacono può:
1) portare il libro dei Vangeli nella processione introitale, procedendo
davanti al celebrante (PNMR 82/d. 148-149; IM 6);
2) introdurre la liturgia del giorno, dopo il saluto del celebrante,
ma non l’atto penitenziale (PNMR 29.86; MRI p. 294);
3) proporre, dall’ambone o altro luogo, le intenzioni della
preghiera universale, rispettando lo schema proposto nel
Messale (PNMR 45-46) e nell’introduzione all’Orazionale
(PNMR 47.151.272; Precisazioni, n. 8; MQ V);
4) in assenza del diacono, dell’accolito o del ministro straordinario dell'eucaristia , reggere uno dei vasi
sacri nella comunione sotto le due specie.

C) In assenza del salmista e del cantore è compito del lettore:
1) proclamare il salmo responsoriale dall’ambone (PNMR
66.90.150.217.272; MQ V);
2) se debitamente preparato, dirigere il canto dei fedeli e guidare
l’assemblea nella partecipazione alla celebrazione (PNMR 66;
MQ V).
D) Rientra inoltre nei compiti del lettore:
1) curare la preparazione, compresa la dizione, dei fedeli che
devono proclamare le Sacre Scritture e proporre le intenzioni
della preghiera universale durante le celebrazioni liturgiche e
accertarsi della loro presenza prima dell’inizio della
celebrazione stessa (POLM 51; Precisazioni, n. 8; MQ V);
2) collaborare, in accordo con chi presiede, e con diacono,
ministri e altri responsabili della celebrazione, nel predisporre
tutto ciò che è necessario per favorire una maggiore partecipazione
attiva dei fedeli alla Liturgia della Parola (POLM 51;
MQ V);
3) nella celebrazione comunitaria della Liturgia delle Ore
distribuire i vari compiti tra i fedeli presenti e proclamare il
brano della Parola di Dio;
4) in assenza del sacerdote o del diacono guidare, in accordo con
l’accolito, la celebrazione della Liturgia delle Ore, osservando
le norme stabilite (PNLO 23.54.256-258).

Torna all'inizio della Pagina

Catechisti 2008
Moderatore



Regione: Lombardia
Prov.: Lecco
Città: Montevecchia


944 Messaggi

Inserito il - 03/07/2010 : 20:54:59  Mostra Profilo Invia a Catechisti 2008 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti. Voglio segnalare a tutti i Ministri Dell'Eucaristia, questo nuovo manuale dal titolo "DISTRIBUIRE LA COMUNIONE". E' molto bello e spiega molto bene chi è e cosa deve fare la persona incaricata a svolgere questo bellissimo ministero.




Fronte:




Retro:

[
Torna all'inizio della Pagina

giovanni
Utente Senior



Regione: Lombardia
Prov.: Milano
Città: milano


265 Messaggi

Inserito il - 03/07/2010 : 21:25:36  Mostra Profilo Invia a giovanni un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie della segnalazione

giovanni
Torna all'inizio della Pagina

dani.f82
Utente Master



Regione: Umbria
Prov.: Perugia
Città: Bastia Umbra


1605 Messaggi

Inserito il - 05/07/2010 : 14:48:17  Mostra Profilo Invia a dani.f82 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie della segnalazione e grazie per le informazioni sul lettorato!!!!!!!
Dani

"Non possiamo fare grandi cose, ma solo piccole con grande amore" Madre Teresa
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Catechisti.it © 2005-2012 Angelo Berna & Alessandro D'Elia Torna all'inizio della Pagina
| Ufficio Catechistico Nazionale | Pillole di spiritualità | Materiale per la Pastorale | Portale Grafica Pastorale | Portale della Diocesi di Milano | Liturgia delle Chiesa Cattolica | Libreria Cattolica Online | Associazione Webmaster Cattolici Italiani |